Mestriner fenomeno: oro e argento ai Giochi nazionali Trapiantati e Dializzati

Un oro nel beach volley e un argento nel tennis. Questo il bottino realizzato dal trevigiano Marco Mestriner ai XXIIX Giochi Nazionali Trapiantati e Dializzati, che si sono svolti lo scorso fine settimana a Pineto. Il trentaseienne poliedrico atleta era l’unico trevigiano
qualificato ai tricolori e si è aggiudicato l’oro nel beach volley con la rappresentativa Nord Est e l’argento nel doppio di tennis in coppia con un altro atleta veneto.
Per Marco il successo e le medaglie non sono una novità.
L’anno scorso ha partecipato infatti con la nazionale italiana ai “Peai World Transplant Games” vincendo due medaglie di bronzo: una nel volley e una nel basket, dove sedeva in panchina come allenatore. Marco, che nella vita fa il tecnico progettista, si è avvicinato allo sport (dapprima il nuoto, poi il basket, il tennis, il pattinaggio, il tiro con l’arco, fino all’incontro con il volley) grazie ad ANED.
Di recente, Marco, impegnato a far conoscere l’attività che svolge con la sua squadra, ha incontrato a Roma il presidente del Comitato Paralimpico per rincorrere il suo sogno di uno sport senza barriere, senza più diversità anche per coloro che attendono o sono portatori di un trapianto d’organo. Mentre si concentra sui prossimi mondiali in programma a Newcastle nel 2019, Marco Mestriner è in questi giorni impegnato a sostenere la candidatura di Treviso ai prossimi Giochi Nazionali Trapiantati e Dializzati del 2019.

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi