Lettera al Presidente Regione Marche

Ancona, 20 luglio 2018

Al Presidente Regione Marche

Dr. Luca Ceriscioli

e.p.c. Al Direttore dell’ASUR

Dr. Alessandro Marini

Al Direttore dell’ARS

Al Presidente della 4^ Commissione

Dr. Fabrizio Volpini

Oggetto: Concorso Medici Nefrologi

Egregio Presidente,

       scriviamo a Lei e per conoscenza a tutte le Istituzioni Regionali coinvolte, per denunciare con forza la grave situazione che si è creata (ed è nel tempo peggiorata), riguardante gli organici medici dei Centri Dialisi marchigiani.

Con sempre maggiore frequenza ci  giungono  segnalazioni dai nostri Associati, riguardanti situazioni di disagio anche gravi per carenza di personale, mentre i Delegati ANED, che vivono le situazioni sul territorio, devono quotidianamente constatare come l’abnegazione e l’impegno anche oltre i propri doveri del personale non è più sufficiente per il mantenimento di un livello di cure e attenzioni terapeutiche al quale  la sanità marchigiana ci aveva finora abituato.

Vogliamo subito chiarire che qui non stiamo parlando di privilegi particolari o di lussi non in linea con i problemi economici che il nostro Paese si trova ad affrontare, qui stiamo segnalando posti in organico sguarniti da mesi e talvolta da anni, medici costretti ai doppi turni, pazienti trapiantati che non riescono a vedere con la frequenza necessaria il nefrologo che li segue perché destinato a due o tre compiti alternativi e di emergenza, stiamo quindi parlando della vita di questi malati che senza dialisi morirebbero o che col trapianto seguito sporadicamente si potrebbero ritrovare di nuovo in ospedale, per non parlare della qualità di vita di un personale che, in trincea da troppo tempo, sopporta turni massacranti, mancanza di ferie e un clima lavorativo di estremo stress.

Sembrerà incredibile, ma questa volta Presidente non chiediamo niente di nuovo o aggiuntivo per i malati, ma PRETENDIAMO che chi di dovere si muova velocemente per indire un nuovo Concorso a tempo indeterminato che permetta l’assunzione di nefrologi da immettere SUBITO in ruolo ad alleggerire una situazione insostenibile.

E’ vitale verificare immediatamente se i nefrologi presenti nella precedente graduatoria siano cooptabili oppure non più disponibili, è fondamentale dare disposizioni chiare e risolutive che permettano una veloce indizione di un nuovo concorso a tempo indeterminato per individuare e chiamare in servizio le figure mediche mancanti.

In questa occasione non possiamo che ribadire, per l’ennesima volta, la particolarità della cura del paziente nefropatico che non si concilia assolutamente con figure professionali non stabili e in continuo cambiamento, quindi non consideriamo in nessun modo ne auspicabile ne risolutivo l’assunzione di medici a chiamata a tempo determinato, scelta che sul campo nefrologico si è dimostrata fallimentare per una soluzione seria e di lungo periodo.

Scriviamo a Lei, Presidente, perché non vogliamo imbarcarci in una guerra di posizione con tutte le varie realtà amministrative marchigiane cercando di risolvere ogni singolo caso sul territorio, la lunga storia che ormai da molti anni ci ha visto sempre in prima fila al vostro fianco per il miglioramento delle strutture sanitarie ci fa sperare che sia possibile un’opera globale che dall’alto, grazie a una visione chiara e prospettica del bene comune, permetta a noi, cittadini marchigiani, di poter continuare anche nel futuro a vantarci della qualità della sanità della nostra Regione. Abbiamo sempre preferito questa modalità operativa al mezzo delle polemiche anche urlate sui mass media e vogliamo continuare su questa strada ma è anche evidente che, se costretti in una questione di vita o di morte, siamo pronti a ricorrere ad ogni mezzo per ribadire le specificità della terapia dialitica e della sua necessità di uscire talvolta dai tempi lenti e inconcludenti della burocrazia, per entrare nel territorio delle risposte operative rapide, concrete e risolutive!

Come sempre siamo a disposizione per ogni azione che possa creare una sinergia comune, nell’attesa di un Suo RAPIDO intervento in merito a quanto esposto.

Cordiali saluti.

Segretario Comitato Aned Marche

Marianna Schiavo Lolli

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi