I nuovi Lea sono realtà: La Corte dei Conti ha registrato oggi 1.3.2017 il Decreto relativo ai Livelli Essenziali di Assistenza

Si conclude positivamente il cammino dei Nuovi Lea. Quando lo scorso mese di settembre venne siglato l’accordo Stato-Regioni, il percorso è continuato con vaglio del Ministero dell’Economia e Finanza e la firma del Presidente del Consiglio Gentiloni: finalmente arriva anche la registrazione della Corte dei Conti.

Ora l’ultima tappa con la ormai imminente pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Dal nomenclatore protesico alla fecondazione assistita eterologa ed omologa fino ai nuovi vaccini; importanti le novità che ci coinvolgono e che riguardano l’aggiornamento della malattie croniche e rare: verranno infatti aggiunte all’elenco delle malattie croniche sei nuove patologie, tra le quali il rene policistico autosomico dominante.
Utile specificare che il riconoscimento del rene policistico tra le malattie rare – finora escluso -avrà importanti conseguenze sul trattamento generale di questa patologia.

In linea di principio vi saranno ricadute che riguardano l’intero percorso di prevenzione, diagnosi e cura, in coerenza con quanto stabilito dal Decreto ministeriale n. 278 del 18 maggio 2001.
Per opportuna conoscenza, vale la pena di annotare che il rene policistico autosomico oltre al diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo delle correlate prestazioni di assistenza sanitaria (Codice di esenzione 062) entrerà a far parte della rete nazionale delle malattie rare. L’implementazione di questi aspetti dovrà essere opportunamente monitorata in generale e, certamente, un ruolo spetterà anche ad ANED.

Inoltre, alcune patologie renali invalidanti – prima escluse – sono annoverate tra le malattie croniche con il diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo. Tra le malattie e condizioni croniche invalidanti che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo, con i nuovi LEA, vengono annoverate le patologie renali, con valori di creatinina clearance stabilmente inferiori a 85 ml/m; tali malattie croniche assumono il codice di esenzione per patologia 061.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.