Al via intesa Cip-Aned sullo sport per trapiantati e dializzati

Il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli ha incontrato Giuseppe Vanacore, Presidente Aned (Associazione Nazionale Emodializzati, Dialisi e Trapianto Onlus) accompagnato dal Coordinatore nazionale Aned Sport Margherita Mazzantini e dal Vice coordinatore Marco Mestriner.

Al centro del confronto le attività sportive che l’Aned promuove da ormai 27 anni in favore delle persone che hanno subito un trapianto o che sono in dialisi.

Il Presidente Luca Pancalli, nell’occasione ha manifestato la volontà del Cip di sostenere e promuovere queste attività, con l’obiettivo di dare vita a un contenitore che risponda all’esigenza di un maggiore coinvolgimento dei pazienti dializzati e trapiantati, anche alla luce dei risultati importanti che lo sport ha saputo dare all’interno dei percorsi terapeutici.

“Siamo soddisfatti di questo incontro nel corso del quale abbiamo potuto apprezzare la straordinaria attenzione del Presidente Pancalli rispetto ai nostri temi” – ha commentato il presidente dell’Aned Giuseppe Vanacore – “Vogliamo condividere il principio per cui la scienza, con il trapianto, aggiunge anni alla vita e lo sport aggiunge vita agli anni”.

“Siamo all’inizio di un percorso con una realtà importante che ci piacerebbe includere all’interno della grande famiglia paralimpica” – spiega il Presidente del Cip Luca Pancalli – “ed è questo uno degli obiettivi del protocollo sul quale stiamo lavorando. Sarebbe una bella novità in questo nostro movimento in grande crescita”.

scarica il comunicato